Impostazione di una cartella di database aggiuntiva

Oltre che nella cartella predefinita, FileMaker Server può ospitare i database anche in una cartella di database aggiuntiva.

La cartella di database aggiuntiva può essere utilizzata per ospitare file di database crittografati e non crittografati. Questa cartella supporta il posizionamento dei file all'interno di sottocartelle, ma solo di un livello inferiore. Supporta anche l'utilizzo di una cartella dei dati Contenitore.

È necessario creare questa cartella sulla macchina master prima di specificare il percorso in Configurazione > scheda Cartelle.

Per specificare una cartella di database aggiuntiva:

  1. Fare clic su Configurazione > scheda Cartelle.
  2. Impostare Cartella di database aggiuntiva su Attivata.
  3. Inserire il percorso completo della posizione della cartella di database aggiuntiva. La lunghezza massima del percorso è di 255 caratteri.
    • Windows: Il percorso inserito deve iniziare con filewin:/ e finire con una barra (/).

      Ad esempio, filewin:/[lettera dell'unità]:/[nome cartella]/

      Se si utilizza un volume di rete, il percorso inserito deve contenere il nome del server.

      Ad esempio, filewin://[nome server]/[nome condivisione]/[nome cartella]/

    • macOS: Il percorso inserito deve iniziare con filemac:/ e finire con una barra (/). Se la cartella si trova su un volume remoto, assicurarsi che questo sia installato affinché FileMaker Server possa convalidare il percorso.

      Ad esempio, filemac:/[nome volume]/[nome cartella]/

      Per utilizzare un volume di rete, l'unità residente in rete deve essere installata e l'account utente FileMaker Server deve essere un membro del gruppo daemon.

    • Linux: Il percorso inserito deve iniziare con filelinux:/ e finire con una barra (/). Se la cartella si trova su un volume remoto, assicurarsi che questo sia installato affinché FileMaker Server possa convalidare il percorso.

      Ad esempio, filelinux:/[nome volume]/[nome cartella]/

      Per utilizzare un volume di rete, l'unità residente in rete deve essere installata e l'account utente FileMaker Server deve essere un membro del gruppo daemon.

  4. Per impostare una cartella dei dati Contenitore per la cartella di database aggiuntiva, vedere Impostazione di una cartella dei dati Contenitore.

Note  

  • La cartella di database aggiuntiva non può essere la cartella principale o una sottocartella della cartella dei dati Contenitore.
  • La cartella dei dati Contenitore non può essere la cartella principale o una sottocartella della cartella di database aggiuntiva.